Cologna Spiaggia

 Home  /  Scopri  /  Località di Roseto  /  Cologna Spiaggia
Cologna Spiaggia

Il nome corretto della frazione rosetana è Cologna Marina. Essa sorge ai piedi delle colline che a sud del fiume Tordino declinano verso il mare. Il suo abitato, collocato ai margini della strada statale 16 Adriatica, ha un aspetto moderno e nulla lascia immaginare che, un tempo lontano, proprio in quel punto ci fosse un altro paese. Esso si chiamava Biczini, nome trasformatosi in Bozzino, dal suono meno aspro. Nei pressi del borgo c’era il sottoposto monastero di San Salvatore a Bozzino, del quale all’epoca rimanevano in piedi “una porzione di fabbriche convertite in rustica abitazione e la parte bassa del campanile”, alla base del quale era murato un masso di pietra con un’epigrafe romana che oggi orna la villa comunale di Teramo.

Più a mezzogiorno di Bozzino si trovava il castello di Civitella a mareche sorgeva “ad un terzo di miglio” dai resti dello scomparso monastero di San Salvatore, nelle cui vicinanze, peraltro, nel 1896 fu trovato un elmo longobardo di notevole interesse storico, riferibile al IX secolo.

Dove ora si stende Cologna Marina, sul finire del secolo scorso pascolava ancora il bestiame della vaccheria del duca d’Acquaviva, costruita nei pressi della foce del Tordino. Il luogo era chiamato ‘Le defense’ ed erano, queste, estese praterie chiuse di proprietà comunale destinate al pascolo del bestiame. La zona continuò a chiamarsi ‘Le defense’ anche quando queste scomparvero e la denominazione sopravvisse fino all’inizio della prima guerra mondiale. Cologna Marina a quell’epoca era molto conosciuta per via dei suoi pregiati prodotti ortofrutticoli richiesti e venduti anche nei paesi vicini.

Il 1° agosto 1918 sul suo territorio fu creata una fermata al chilometro 316+259 della ferrovia Ancona-Foggia, alla quale ufficialmente fu imposto il nome di Cologna Marina. Ma la stazioncina vera e propria venne costruita più tardi, al chilometro n316+850. Ormai il paese aveva acquistato una certa importanza e il vescovo di Teramo, monsignor Antonio Micozzi, anche per assecondare le aspirazioni della popolazione, con bolla vescovile del 20 ottobre 1932, vi eresse la parrocchia di San Gabriele dell’Addolorata, dismembrando la parrocchia di Cologna e la Prepositura di Santa Filomena vergine e martire di Roseto.

I villeggianti che dopo la seconda guerra mondiale andavano a Cologna per trascorrere le vacanze estive non sapevano spiegarsi perché sul biglietto ferroviario la località era denominata Cologna Marina, mentre sull’annullo postale il nome risultava Cologna Spiaggia. Per risolvere la questione, il consiglio comunale, in data 26 ottobre 1947, deliberò che la denominazione legale del luogo fosse Cologna Marina. Ma oggi il nome dell’importante frazione rosetana, è Cologna Spiaggia, a sottolineare la vocazione turistica della località, divenuta nel tempo una località vacanziera per palati fini.

counter
My Roseto

My Roseto ti permette di salvare le pagine più interessanti di visitroseto.it.