Roseto Capo Spulico (Calabria)

 Home  /  Scopri  /  Gemellaggi  /  Roseto Capo Spulico (Calabria)
Roseto Capo Spulico, Castello
Roseto Capo Spulico, Centro storico
uploads/model_51/.images/1_item_370.jpg
Roseto Capo Spulico, stemma

Roseto Capo Spulico, comune calabrese in provincia di Cosenza, è situato nell’Alto Ionio Cosentino ed è un fiorente centro turistico molto apprezzato per la presenza, di un castello a picco sul mare.

Il nome Roseto deriva dal latino “rosetum” vista la diffusione della coltura delle rose che, in epoca greco-romana, erano utilizzate per riempire i guanciali delle principesse sibarite. La specifica “Capo Spulico” fu assunta nel 1970 in riferimento alla vicinanza del paese al Capo Spulico. In origine Roseto era una delle città satellite di Sibari, ai tempi della Magna Grecia.

La Roseto odierna nacque nel X secolo d.C. quando il principe Roberto il Guiscardo vi costruì tra il 1058 e il 1085 il Castrum Roseti e raggiunse il suo massimo splendore nel 1260 quando fu costruito il Castrum Petrae Roseti (castello di Roseto). Dal 1623 al 1671 fu feudo della famiglia Rende di Bisignano casata dei baroni Lucantonio e Carlo.

Dopo un periodo di declino e di sottomissione al potere baronale, aggravato dall’Unità d’Italia e dall’emigrazione che ha segnato questa terra nella prima metà del Novecento, negli anni '70 vennero costruiti i primi “residence” che aprirono le porte al turismo nello Jonio Calabrese e a Roseto Capo Spulico, che è andata nel tempo sviluppandosi specie nel settore del turismo balneare. Roseto Capo Spulico ha una popolazione di circa 2 mila abitanti.

Contatti
counter
App visitroseto

La nuova App visitroseto per scoprire come vivere la tua vacanza all’insegna del relax e del divertimento sul tuo smartphone.

Scopri l'App visitoroseto »

My Roseto

My Roseto ti permette di salvare le pagine più interessanti di visitroseto.it.